Tancredi Terre Siciliane IGT Magnum - Donnafugata - 2009

Annata: 2009

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: 50,00 €

Special Price 40,00 €

Cantina: Donnafugata

Capacità: 1.5 lt

regione: Sicilia

vitigno: Cabernet Sauvignon, Nero d’Avola, Tannat

Cod. Vino: 9a581f1278


Qtà:

Dettagli

Un rosso rubino, complesso ed elegante, il Tancredi 2009 offre un bouquet profondo, dove le note di frutta rossa, tra cui spicca la marasca, si fondono con quelle di dolce grafite, per chiudere poi con sentori balsamici e speziati (tabacco, cacao amaro e liquirizia). In bocca è morbido ed avvolgente con una perfetta corrispondenza gusto olfattiva, ben equilibrata da un tannino nobile ed elegante.

A tavola

Con bistecca, burger d’autore e cacciagione, ottimo anche sul filetto Stroganoff con i funghi.

Ottimo a 18°C°

 

DENOMINAZIONE: Rosso – Terre Siciliane IGT

UVE: Cabernet Sauvignon, Nero d’Avola; il blend si completa con Tannat e altre uve.

ZONA DI PRODUZIONE: Sicilia sud-occidentale, Tenuta di Contessa Entellina e territori limitrofi.

TERRENI: altitudine da 200 a 600 m s.l.m; orografia collinare; suoli franco-argillosi a reazione sub-alcalina (pH da 7,5 a 7,9) ricchi in elementi nutritivi (potassio, magnesio, calcio, ferro, manganese, zinco) e calcare totale da 20 a 35%.

VIGNETO: allevamento a controspalliera con potatura a cordone speronato, lasciando da 6 a 8 gemme per ogni pianta.

Densità impianto da 4.500 a 6.000 piante per ettaro con rese di circa 50 -60 q.li/ha.

ANNATA 2015: Fino alla fine di giugno, l’annata 2015 si è contraddistinta per un andamento climatico più fresco e piovoso delle medie stagionali. Complessivamente dal 1 ottobre 2014 al 30 settembre 2015, si sono avuti 763 mm di pioggia contro i 656 della media degli ultimi 10 anni. A luglio si sono registrate temperature massime superiori rispetto ai valori medi del periodo che hanno favorito il processo di maturazione delle uve. Le notevoli escursioni termiche tra giorno e notte hanno favorito la concentrazione nelle uve dei precursori aromatici.

VENDEMMIA: raccolta manuale in cassette con attenta selezione delle uve in vigna. La vendemmia delle uve destinate al Tancredi si è aperta nella prima decade di settembre con la raccolta del Nero d'Avola e del Cabernet Sauvignon, seguita nella seconda decade dal Tannat.

VINIFICAZIONE: Alla ricezione in cantina, ulteriore scelta dei grappoli sul tavolo vibrante e successiva selezione degli acini grazie ad una diraspatrice di ultima generazione, in grado di scartare quelli verdi e surmaturi.

Fermentazione in acciaio con macerazione sulle bucce per circa 14 giorni alla temperatura di 28°-30° C.

Affinamento per circa 13 mesi in barriques di rovere francese (nuove e secondo passaggio) e almeno 24 mesi in bottiglia.

DATI ANALITICI: alcol 13,85% vol., acidità totale: 5,9 g/l., pH: 3,61

NOTE DI DEGUSTAZIONE (19/10/2018): dal colore rosso rubino intenso, Tancredi 2015 unisce note fruttate (ciliegia e prugna) a delicati sentori terziari di tabacco dolce, cioccolato e spezie (pepe nero). Al palato presenta una struttura con tannini importanti e perfettamente integrati; lunga la persistenza retrolfattiva.

LONGEVITÀ: oltre 20 anni.

CIBO & VINO: con bistecca, burger d’autore e cacciagione; ottimo anche sul filetto Stroganoff con i funghi. Può essere stappato al momento se servito in ampi calici, con larga imboccatura e buona altezza. Ottimo a 18°C.

QUANDO DESIDERI: vivere un’esperienza sensoriale intensa. Dimostrare il tuo buon gusto e la tua cultura. Vivere un momento glamour. Goderti la bellezza

DIALOGO CON L’ARTE: ricordate il Tancredi interpretato da Alain Delon nel famoso film che Visconti trasse da “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa? Questo vino vuole rappresentarne l’eleganza e l’ambizione “rivoluzionaria”. Con il 2015, l’etichetta propone una nuova illustrazione dell’artista Stefano Vitale che ha dedicato l’opera a Giacomo Rallo, visionario capitano di Donnafugata. La cantina di Contessa è sempre lì, tra le nuvole quasi fosse un miraggio. In alto a destra, l’amato borgo di Sambuca di Sicilia dove si trovano alcuni vigneti che contribuiscono al blend del Tancredi. Ci sono proprio tutti, i luoghi in cui rimane indelebile il ricordo dell’uomo e dei suoi sogni divenuti realtà.

PRIMA ANNATA: 1990 

Forse potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti