Champagne Brut “Grand Vintage” 2006 - MAGNUM - Moet & Chandon - Moet & Chandon - 2006

Annata: 2006

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: 105,00 €

Special Price 93,45 €

Cantina: Moet & Chandon

Capacità: 1.5 lt

regione: Francia

vitigno: chardonnay 42%, pinot nero 39%, pinot meunier 19%

Cod. Vino: 25372a0ddb


Qtà:

Dettagli

Champagne Brut “Grand Vintage” 2006 - Moet & Chandon 

SI TRATTA DEGLI ULTIMI PEZZI DISPONIBILI SUL MERCATO

Il Grand Vintage nasce dalla selezione delle migliori uve dei vigneti di proprietà.

Che in totale sono oltre 1.100 ettari suddivisi in 370 parcelle, di cui buona parte in 15 dei 17 villaggi Grand Cru. Per il millesimato si scelgono solitamente le vigne più vecchie, tra le quali Les Vignes de Saran, nella Côte des Blancs su un coteaux nei pressi dello Château de Saran, già residenza di Jean-Rémy Moët. E fu proprio lui ad acquistare il vigneto nel 1801, al quale si aggiunse sei anni più tardi Les Champs de Romont, ai piedi della Montagne de Reims, tra Mailly e Sillery.

È questa una zona molto fredda, quindi adatta al Pinot Meunier, che qui prospera sin dal medioevo. Per il Pinot Noir, invece, andiamo ad Aÿ, dove il meraviglioso vigneto di Les Sarments d’Aÿ è di Moët addirittura dal 1798 e vanta un’ottimale esposizione a sud. Ebbene, dai vins clairs di questi vigneti l’estroso chef de cave Benoît Gouez ottiene di volta in volta una sorta di foto in negativo dello champagne, nel senso che ne intuisce le potenzialità a seconda dell’annata, ma non ne conosce né l’aromaticità né la ricchezza, che si riveleranno appieno solo al termine della maturazione sui lieviti.

Per questo, Gouez preferisce lasciarsi guidare principalmente dal suo intuito al momento di assemblare la cuvée, che, nel caso del millesimato, deve esprimere lo stile della maison nel rispetto delle caratteristiche dell’annata.

Grand Vintage 2006

Uvaggio 39% Pinot Noir, 42% Chardonnay, 19% Pinot Meunier; dosage 5 g/ldég. feb. 2013 –

Naso tipicissimo dei millesimati della maison, quindi molto minerale e con un tocco di erbe aromatiche.È, comunque, rotondo e grasso, molto legato allo Chardonnay, con tanta frutta bianca, florealità, freschezza, finezza… Tutto questo si ritrova perfettamente e puntualmente all’assaggio, in un contesto cremoso, elegante, ancora fresco, di gustoso frutto a ricordare la pesca. Può sembrare non molto lungo, ma è solo un’impressione fuorviante, perché in realtà il vino riveste la bocca addirittura con ostinazione.Uno champagne fine e immediatamente piacevole, quindi adattissimo a tutti.

Forse potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti