Tignanello - Antinori - 2003

Annata: 2003

Disponibilità: Disponibile

130,00 €

Cantina: Antinori

Capacità: 0.750 lt

regione: Toscana

vitigno: cab.sauv - sangiovese-cab.franc

Cod. Vino: 1534o9


Qtà:

Dettagli

Toscana IGT

UVAGGIO

85% Sangiovese, 10% Cabernet Sauvignon e 5% Cabernet Franc

CLIMA

Dopo un autunno-inverno molto piovoso e caratterizzato da temperature piuttosto rigide, la primavera-estate del 2003 sarà certamente ricordata come una tra le più calde e siccitose degli ultimi anni. Sicuramente l'andamento climatico primaverile, segnato da una assenza di precipitazioni e da temperature piuttosto miti, ha favorito un buon germogliamento di tutte le varietà, anche in leggero anticipo rispetto alla media, seguito poi da ottimali condizioni di fioritura e allegagione. Dal mese di Giugno in avanti, e per tutta l'estate, si sono avute però condizioni decisamente insolite di temperature molto elevate e assoluta assenza di pioggia. Questo ha determinato un anticipo nella maturazione delle bacche, che già subito dopo ferragosto, nelle varietà più precoci, presentavano livelli di zucchero molto alti, frutto di una sorta di "autoconcentrazione" naturale. Si è verificato inoltre un leggero calo produttivo dovuto alla carenza idrica, soprattutto dove non era possibile il ricorso alla pratica dell'irrigazione a goccia. L'andamento si è mantenuto così stabile anche durante il periodo della vendemmia ed ha permesso di attendere il momento migliore per la raccolta, evitando così di correre eventuali rischi di danneggiamento delle uve. Inoltre, il differenziale termico tra giorno e notte, ha consentito alle uve di completare nel migliore dei modi i processi di maturazione, permettendo di ottenere produzioni con ottimi colori e ottima struttura.

VINIFICAZIONE

Dato il clima, è intuibile come la raccolta sia stata in parte anticipata: alcune quote di Cabernet e Sangiovese hanno completato la maturazione già a partire da metà settembre.
La vinificazione si è potuta adattare a tecniche più proprie dei climi caldi; l'estraibilità e la ricchezza delle componenti polifenoliche è stata tale, che le macerazioni sono state condotte a 25°C e protratte per un massimo di 7 giorni per il Sangiovese e 10 giorni per il Cabernet.
La fermentazione alcolica per entrambe le varietà è avvenuta nei tradizionali tini di legno.
La tecnica prevalente di estrazione è stata la follatura; si è utilizzato una tecnica molto soffice data la facilità di estrazione delle componenti polifenoliche. I vini sono stati svinati con pochi zuccheri residui e hanno completato la fermentazione alcolica in barriques nuove di rovere francese.
La fermentazione malolattica (FML) è avvenuta spontaneamente entro la fine di novembre, nelle stesse barriques. I vini sono stati assemblati al termine della FML, sono rimasti in barriques per altri 12 mesi e travasati all'aria secondo le necessità.
Al termine del periodo di invecchiamento, il vino è stato assaggiato barrique per barrique e operate le debite cernite, è stato imbottigliato. L'introduzione sul mercato è avvenuta dopo un ulteriore anno di affinamento in bottiglia.
Alcool : 13,5% Vol.

DATI STORICI

Tignanello è prodotto esclusivamente dall'omonimo vigneto che si trova su un terreno di 47 ettari esposto a sud-ovest, di origine calcarea con elementi tufacei, ad un'altezza tra i 350 e i 400 metri s.l.m. presso la Tenuta di Tignanello. E' stato il primo Sangiovese ad essere affinato in barrique, il primo vino rosso moderno assemblato con varietà non tradizionali, quali il Cabernet, e tra i primi vini rossi nel Chianti a non usare uve bianche. Tignanello, in origine "Chianti Classico Riserva vigneto Tignanello" è stato vinificato per la prima volta da un unico vigneto con l'annata 1970, quando conteneva il 20% di Canaiolo e il 5% di Trebbiano e Malvasia, ed era affinato in piccole botti di rovere. Con l'annata 1971 è diventato vino da tavola di Toscana ed è stato chiamato Tignanello e con l'annata 1975 le uve bianche sono state totalmente eliminate. Dal 1982 la composizione è rimasta la stessa di quella attuale. Tignanello viene prodotto soltanto nelle annate migliori; non è stato prodotto nel 1972, 1973,1974, 1976, 1984, 1992 e 2002.

NOTE DEGUSTATIVE

Colore rosso rubino intenso con lievi riflessi granati.
Profumi complessi e ben amalgamati di tabacco, curry e confetture di mora e ribes. In bocca è setoso, una sensazione deliquescente allunga volume e dolcezza in modo tale che l'annata 2003 rivela un Tignanello in versione molto elegante. Il tannino è dolce e ben arrotondato, la leggera percezione tannica, sul finale di degustazione, allunga ulteriormente la persistenza del vino.

Forse potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti

 

Prodotti visti di recente