Alteni di Brassica Langhe DOC - Gaja - 2017

Annata: 2017

Disponibilità: Disponibile

93,00 €

Cantina: Gaja

Capacità: 0.750 lt

regione: Piemonte

vitigno: Riesling, Vierner, Sauvignon, Chardonnay, Traminer

Cod. Vino: c972b85488


Qtà:

Dettagli

L'Alteni Di Brassica, vino bianco di grande pregio, nasce dall'azienda vinicola Gaja. I vitigni di proprietà si estendono a sud del fiume Tanaro, nel comune di Barbaresco, in provincia di Cuneo, nel cuore delle Langhe piemontesi. Un luogo unico, in cui i vitigni ricoprono le colline fatte di marne bianche e tufo azzurro e si confondono con noccioleti, boschi e campi coltivati a granaglie. In questa zona sono presenti le condizioni ideali per la crescita rigogliosa della vite, un microclima che regala vini corposi ed importanti, un sottosuolo ricco di sostanze organiche e ben drenato. La scelta di produrre vino da vigneti con posizioni diverse è strategica, l'obiettivo è quello di creare un vino identificabile per la sua particolare struttura.

La raccolta è fatta rigorosamente a mano a metà ottobre, la maturazione avviene, secondo disciplinare, per 26 mesi di cui 12 in botti di rovere o di castagno.

L'uvaggio usato per la produzione di questo vino apprezzato nei secoli da tutto il mondo è una curvée realizzata con i vitigni tipici di queste terre: il Riesling, il Vierner, il Sauvignon, il Chardonnay e il Traminer. Per permettere la coltivazione agevole sulle colline a tratti impervie è praticato l'allevamento a controspalliera, con potatura a Guyot, solo i grappoli migliori giungeranno a maturazione. 

Langhe DOC, è la sigla presente in etichetta che indica come da disciplinare il luogo di provenienza.

L'Alteni Di Brassica è un vino dal colore giallo paglierino, molto limpido, impreziosito da tenui riflessi verdognoli tendenti al dorato. Al naso è elegantestrutturatoequilibrato, si avvertono sentori di piccoli fiori bianchi e di gelsomino. Al palato si gusta la sua mineralità, grande sapidità e acidità che esaltano le sensazioni olfattive, in un finale di delicata persistenza. È allo stesso tempo seccopienomaturo, con delle sfumature di frutta, come mele gialle, pere, pesche e ananas. Il finale offre una grande purezza, una bella persistenza aromatica e una sottile nota di vaniglia.

È l'abbinamento ideale per primi delicati a base di pesce come i risotti ai frutti di mare, gli spaghetti allo scoglio, i carpacci e le tartare di tonno, gli arrosti di pesce spada e l'orata al cartoccio o sotto sale. La temperatura di servizio ideale per esaltare il bouquet di aromi e profumi tipici di questo vino è compresa tra 12-14 °C. È consigliabile immergere la bottiglia in un secchiello con del ghiaccio per evitare sbalzi termici. Il freddo esalta la sua naturale acidità e le sue note secce e asciutte. Il bicchiere consigliato è il calice a tulipano, che grazie al suo stelo permette di mantenere più a lungo la sua temperatura di degustazione.